03022023Headline:

Passeggiata (di 100 km) sulla via Francigena

Protagonisti da domani a mercoledì 37 studenti del liceo scientifico Ruffini

Gli alunni del Ruffini che percorreranno la via Francigena fino a Roma

Gli alunni del Ruffini che percorreranno la via Francigena fino a Roma

Un passeggiata di un centinaio di chilometri, lungo la via Francigena, per cinque giorni, da domani a mercoledì: una proposta del liceo scientifico Paolo Ruffini, nell’anno del Giubileo della misericordia e nell’anno dei Cammini, indetto dal ministero dei Beni culturali e del Turismo. Sono 37 gli studenti dell’istituto viterbese a partire alla volta della capitale, con tappe già prefissate e qualche piccola rinuncia da sopportare, a partire dal divieto di usare il cellulare, almeno per le telefonate. La presentazione dell’avventura in Sala d’Ercole, con il primo timbro sul passaporto del pellegrino stampato dagli assessori Troncarelli, Delli Iaconi e Barelli. Altri timbri arriveranno lungo il percorso di cinque tappe verso Roma.

Partenza domani alle 9 da piazza San Lorenzo, con una rievocazione in costume (con l’araldo Bruti), il saluto delle autorità e la benedizione del vescovo. Di qui via lungo la Francigena, con una sosta archeologica a Foro Cassio, e poi l’arrivo a Vetralla, con pernottamento in una struttura nei pressi di San Francesco. Seconda tappa: da Vetralla via per Monte Fogliano, dove il corpo forestale dello Stato spiegherà gli aspetti naturalistici del luogo. Quindi Capranica (con merenda insieme ai genitori) e Sutri, con visita all’anfiteatro e pernottamento nella palestra messa a disposizione dal Comune. Terza tappa: da Sutri a Campagnano, passando da Monterosi e Monte Gelato, per il pranzo sulle cascate del Treja, anche qui con le famiglie. A Campagnano, superati i confini della provincia di Viterbo, si dorme nella casa parrocchiale. Martedì da Campagnano a Formello fino a La Storta, dove si prenderà il treno per Roma. ”Ho tracciato personalmente il percorso – spiega la professoressa la professoressa di Scienze motorie Alessandra Croci, che ebbe l’idea durante il cammino di Santiago – ma l’ultimo tratto non è completamente in sicurezza per i ragazzi”. Meglio il treno fino alla Capitale, allora, dove i 37 dormiranno ospiti della comunità di Normadelfa, quella di don Zeno. Il giorno dopo, San Pietro, finalmente, con la speranza di consegnare a Papa Francesco un lavoro in legno realizzato dagli stessi studenti che rappresenta il loro viaggio, dagli archi di Palazzo papale al Cupolone del Vaticano.

La presentazione delliniziativa

La presentazione dell’iniziativa

”Questa è la dimostrazione, se mai ce ne fosse ancora bisogno, – sottolinea la preside Maria Antonietta Bentivegna – di come la nostra scuola sappia uscire dalle aule e confrontarsi col territorio, con le istituzioni, con le aziende, con le associazioni”. E in effetti, la lista di chi ha collaborato a pianificare l’impresa, è lunghissima: ci sono i volontari della Croce Rossa o della Protezione civile che scorteranno i ragazzi lungo la via, ci sono i Comuni e le parrocchie che daranno loro asilo (quello di Viterbo, per dire, pagherà i biglietti di ritorno in treno) e ci sono le aziende private che salderanno anche ”in natura”, fornendo anche pane e mozzarelle, tra le altre cose.

”Lo smartphone servirà soltanto per scattare foto e fare video – conclude la professoressa  Croci, che poi è il motore di questa iniziativa – Tutto da condividere su un gruppo Facebook chiuso insieme ai genitori. Del resto, il Cammino è anche parlare, confrontarsi, magari anche litigare. Ma soprattutto capire cosa abbiamo la fortuna di avere tutti i giorni”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da