03022023Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, cultura e altro ancora...

CRONACA

L’assessore Ciambella: “Viterbo su Rai 1: una prestigiosa vetrina”

San_Martino_al_CiminoViterbo in onda su Rai Uno per due giorni consecutivi. “Un grande privilegio – commenta entusiasta l’assessore alla comunicazione Luisa Ciambella -. Una prestigiosa vetrina che ha consentito alla nostra città di entrare nelle case degli italiani. Le nostre eccellenze storiche, artistiche e culturali proposte da due programmi ben noti al pubblico televisivo. Sabato mattina con Rai Parlamento e domenica con Easy Driver”. Non è stato solo il capoluogo ad aver avuto i riflettori puntati in queste due occasioni. “Le telecamere di entrambe le trasmissioni – aggiunge l’assessore e vice sindaco di Palazzo dei Priori Ciambella – si sono soffermate anche sulle nostre frazioni. In questo caso su San Martino e Bagnaia. Sono ormai numerosi i programmi televisivi che scelgono la Tuscia, e in particolar modo Viterbo, per i propri servizi. Ricordo tra le più recenti Linea Verde Orizzonti, sempre Rai Uno; anche in quel caso una vetrina davvero unica. Il tutto a costo zero, che di questi tempi non è poca cosa. Un risultato ottimale senza tirar fuori un centesimo. L’amministrazione continuerà a lavorare su questa linea: promuovere il nostro territorio, Viterbo e frazioni comprese, su trasmissioni televisive rivolte al grande pubblico italiano. I risultati, grazie al lavoro svolto in questo ambito fin dal nostro insediamento, li stiamo ottenendo e vedendo: sia in termini qualitativi, ovvero come ritorno di immagine per Viterbo e per la Tuscia, ma anche in termini quantitativi, con l’incremento turistico registrato in questi ultimi due anni. C’è ancora da lavorare sull’accoglienza, ne siamo consapevoli. Chiediamo ancora un po’ di pazienza. Stiamo lavorando per migliorare la fruibilità della città e dei suoi servizi, rivolti sia ai cittadini che ai turisti”.

Civita Castellana, concorso di idee per piazza Matteottipiazza matteotti civita castellana

Il comune di Civita Castellana si affida alla creatività e alla professionalità di architetti e ingegneri italiani per trovare una soluzione alternativa alla sistemazione di piazza Matteotti. Così apre il bando per il concorso di idee, che terminerà il 16 giugno, per selezionare tre proposte progettuali che possano ridisegnare lo spazio urbano della piazza più importante del centro storico, così come la viabilità delle strade di accesso e la sosta. I tre progetti scelti saranno esposti pubblicamente per almeno 60 giorni e tutti i cittadini muniti di carta d’identità potranno esprimere la loro preferenza, scegliendo l’idea della piazza che meglio risponde alle loro aspettative ed esigenze. “Piazza Matteotti è il luogo di maggiore riconoscimento dei cittadini di Civita e necessita di riflessioni e idee innovative che ci auspichiamo verranno espresse con questo concorso – dichiara il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli – Una volta che avremo raccolto da tutta Italia, così speriamo, le idee migliori per dare un nuovo assetto alla piazza, le sottoporremo al giudizio dei cittadini tutti, in modo che siano loro a scegliere la proposta migliore, più funzionale e quindi attuabile”. Il concorso ha per oggetto la riqualificazione e la sistemazione di piazza Giacomo Matteotti, mediante la formulazione di idee e proposte al fine di valorizzare le potenzialità connaturate alla vocazione turistica e di spazio di raccolta e di ritrovo. Una commissione selezionerà i tre progetti migliori a cui sarà aggiudicato un premio di 1200 euro ciascuno. Tra questi i cittadini sceglieranno il progetto migliore che sarà poi realizzato.

Iniziative culturali nelle frazioni, bisogna sbrigarsi

FESTA DELLE DONNE DELLI IACONIAncora qualche giorno per presentare proposte di iniziative culturali nelle frazioni. Tutti i dettagli sono riportati nell’avviso pubblicato nei giorni scorsi dal Comune di Viterbo. “Con questo avviso – spiega l’assessore alla cultura Antonio Delli Iaconi – il Comune vuole raccogliere ed esaminare proposte di attività di promozione culturale riguardanti le frazioni del territorio viterbese. Iniziative rivolte alla popolazione locale, riferite all’anno 2016, mirate alla valorizzazione delle bellezze architettoniche e storico-artistiche, delle tradizioni popolari e religiose e dei prodotti tipici presenti negli ex comuni. L’avviso servirà inoltre alla predisposizione di una graduatoria di iniziative e progetti finanziabili dall’amministrazione comunale”. L’assessore alla cultura di Palazzo dei Priori puntualizza un altro importante aspetto. “Tutte le richieste di contributo già presentate in precedenza, al di fuori di questo avviso pubblico, vanno inoltrate nuovamente, utilizzando l’apposito modello di domanda previsto e scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Viterbo. Ad oggi abbiamo stanziato complessivamente 9mila euro. Una somma che potrà essere integrata attraverso eventuali ulteriori fondi reperiti in sede di assestamento di bilancio. Anziché aspettare la fine dell’anno per la pubblicazione dell’avviso, abbiamo ritenuto opportuno procedere subito con la somma attualmente a disposizione. Il contributo per ogni iniziativa finanziabile – precisa ancora Delli Iaconi – non potrà essere inferiore a 1000 euro, né superiore a 6mila euro”. Le richieste dovranno pervenire entro le ore 12 di venerdì 8 aprile, tramite servizio postale o consegna a mano al protocollo del Comune di Viterbo (Ufficio protocollo, via Ascenzi 1 – secondo piano), o mediante posta elettronica certificata da inviare all’indirizzo protocollo@pec.comuneviterbo.it . I proponenti saranno tenuti a verificare l’esito dell’avviso sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it – servizi online – avvisi pubblici – III settore (http://www.comune.viterbo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7748).

La versione integrale dell’avviso, completa di modulistica, è scaricabile al link sopra riportato. Per informazioni e chiarimenti rivolgersi al settore III del Comune di Viterbo, attraverso la mail museocivico@comune.viterbo.it .

Uova di Pasqua, i ringraziamenti dell’Uici

“Vogliamo ringraziare – scrive Elena Dominici, presidente dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti – tutti coloro che hanno collaborato con noi per la distribuzione delle Uova di Pasqua per la nostra campagna di autofinanziamento. Nonostante il periodo difficile, siete stati in molti a raccogliere il nostro invito; questo significa che la solidarietà supera, spesso, anche i limiti imposti dalle difficoltà economiche. Ci sembra doveroso ringraziare pubblicamente, chi con questo gesto, permette a questa Associazione di continuare a svolgere l’importante ruolo di tutela e rappresentanza dei non vedenti sul territorio viterbese”.

Acquapendente, inaugurata l’area dedicata ai bambini “Gioco libera…mente”

acquapendente 1Inaugurata l’area gioco dedicata ai bambini dal titolo “Gioco libera…mente” realizzata presso l’Orto dei Frati ad Acquapendente. Presenti alla cerimonia il sindaco di Acquapendente Alberto Bambini, la dirigente scolastica Luciana Billi, gli insegnanti e gli alunni della Scuola Primaria di Acquapendente e della Scuola dell’Infanzia di Onano. Il progetto “Libera…mente” rientra nell’iniziativa europea Erasmus Plus 2014-2016 dedicata ai Diritti dell’Infanzia, in specifico al diritto al gioco. Il progetto europeo Erasmus Plus ha visto la partecipazione degli alunni di Acquapendente e Onano insieme ad alcune scuole della Spagna, della Grecia, della Turchia, della Bulgaria, della Polonia e della Lituania. Il gruppo di lavoro ha ritenuto significativo estendere le esperienze di ricerca e di analisi maturate in ambito scolastico, negli spazi extrascolastici, così da sensibilizzare il mondo degli adulti al significato vero del gioco, un fattore determinante per la formazione e la crescita del bambino e per lo sviluppo di abilità cognitive, motorie ed emotive.

EVENTI

Come ridurre l’inquinamento da rifiuti marini

rifiuti marini“Ridurre l’inquinamento da rifiuti marini attraverso il coinvolgimento di studenti e pescatori”. Primo appuntamento, oggi, dalle 9 alle 13, presso la spiaggia di Marina di Civitavecchia (Lega Navale) con i ragazzi della scuola secondaria di primo grado del plesso Uliveto dell’Istituto Galice. Questo grazie ad un progetto del Cirspe, Centro italiano ricerche e studi per la pesca, finanziato dalla Costa Crociere Foundation. “Si tratta di un progetto – spiegano gli organizzatori – che punta a mettere in campo tutte quelle azioni che portino alla riduzione della produzione dei rifiuti e al corretto conferimento. L’iniziativa coinvolgerà scuole medie, operatori ittici e famiglie di tre diverse regioni (Liguria, Toscana e Lazio) e 8 comuni del litorale italiano: Castiglion della Pescaia, Livorno, Viareggio, S. Margherita Ligure, Civitavecchia, Fiumicino, Montalto, Tarquinia. Per tre anni studenti e pescatori verranno coinvolti in momenti di formazione, laboratori e uscite didattiche, dove approcceranno, guidati da esperti del Cirspe, le problematiche legate alla presenza dei rifiuti in mare”. “Con gli studenti – spiega il Cirspe – realizzeremo percorsi di educazione ambientale finalizzati a far conoscere l’impatto dei rifiuti sugli ecosistemi marini. Con gli operatori ittici, si punterà invece sulla prevenzione e la riduzione dei rifiuti solidi in mare, tramite un’azione di informazione e sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei rifiuti. Con le associazioni verrà infine realizzata un’attività di raccolta dei rifiuti solidi anche su fondali con profondità comprese tra la linea di costa e i 50 m, che rappresentano un ambito di elevato interesse turistico, caratterizzato dalla presenza di habitat di pregio soggetti agli impatti diretti delle attività antropiche”.

Il ministro Roberta Pinotti incontra gli studentiRai - trasmissione Porta a porta

Giovedì, il ministro della Difesa Roberta Pinotti incontrerà gli studenti delle ultime classi delle scuole pubbliche e paritarie di Viterbo L’incontro, condotto da Francesca Fialdini, di Uno Mattina, si svolgerà nell’ambito del Protocollo d’Intesa tra il Ministero della Difesa e Ministero dell’Istruzione e prevede la possibilità per gli studenti di interloquire direttamente con il ministro. La manifestazione si terrà nell’aeroporto militare Fabbri di Viterbo a partire dalle 11.30.

CULTURA

La storia di Viterbo attraverso i manifesti

osbat_lucianoLa storia di Viterbo attraverso i manifesti. E’ il titolo di una nuova pagina apparsa nel sito del Centro di documentazione per la storia e la cultura religiosa di Viterbo, che presenta una selezione di un centinaio di manifesti che parlano della storia di Viterbo dalla prima metà del 1500 alla fine del periodo napoleonico. I manifesti in questione sono quelli conservati nell’Archivio storico comunale di Viterbo, nella serie “Bandi ed Editti” che contano circa 8000 documenti per la maggior parte manoscritti che venivano affissi nell’albo del Comune e annunciati dai banditori alle quattro porte della Città e che riguardavano i problemi del vivere quotidiano. Dalla spazzatura nelle strade all’uso delle fonti, dal costo del pane al bollo sul vino, dal trattamento da fare ai forestieri nei periodi di carestia (venivano cacciati), dalle visite dei papi al passaggio dei pellegrini, dal pascolo nelle Bandite alla tenuta delle strade dentro e fuori la Città. Tutto ciò che riguarda il problema del vivere quotidiano è presente in questi manifesti che, per la prima volta, vengono presentati al pubblico dopo un lavoro che ha visto coinvolti decine di  studenti dell’ex facoltà di conservazione dei beni culturali che hanno digitalizzato e schedato una gran parte di quei documenti. Sarà il direttore del Cedido Luciano Osbat (nella foto) che presenterà questo lavoro che è destinato a far conoscere una parte ancora ignota della storia di Viterbo attraverso le immagini che riproducono quelle migliaia di documenti. L’appuntamento è alle 16,30 di oggi presso la sala delle biblioteche del Cedido.

SPORT

Pattinaggio, tre ori della Libertas Pilastro in Umbriapattinaggio 4

 

Bene gli atleti della Libertas Pilastro al Trofeo Nazionale Città di Gubbio svoltosi nella frazione di Semonte. I ragazzi accompagnati dall’allenatrice Sara Turchetti hanno collezionato 3 medaglie d’oro con Elisa Petroselli, Massimo Vittori e Letizia Ciccioli, due d’argento con Francesca Cianchi e Giorgia Savelli e due di bronzo con Ludovica Esposito e Ilaria Savelli, buon quinto posto per Nicole D’Orazio; non ha partecipato per infortunio Francesca Topini che ha, comunque, seguito i suoi compagni di squadra in questa trasferta umbra.

pattinaggio 7“Sono contenta dei risultati ottenuti dai ragazzi – spiega l’istruttrice – ma sono soddisfatta soprattutto di come hanno fatto gruppo e squadra, sostenendosi a vicenda,  con il valido apporto dei loro famigliari in un clima di grande festa”.  Dello stesso avviso sono i genitori che hanno seguito i loro figli in terra umbra, i quali hanno apprezzato lo spirito di aggregazione, amicizia e lo stare bene insieme in allegria, con la promessa di avere altre occasioni come questa per la sana crescita dei ragazzi, al di là dei risultati agonistici.pattinaggio 5

Prossimo appuntamento con il pattinaggio il 23-24-25 aprile con il Meeting Nazionale Libertas di Primavera giunto alla 23. edizione a cui si prevede la partecipazione di oltre 400 atleti dai 4 anni in poi, divisi per età e per difficoltà, la manifestazione si svolgerà come sempre nel centro sportivo Sacro Cuore (Tangenziale Ovest con ingresso in viale Buozzi).

Maratona di Roma, in gara 83 viterbesi

Maratona di Roma 1Roma chiama e Viterbo risponde: saranno 83 i viterbesi al via della Maratona di Roma edizione numero 22, in programma domenica prossima. Un buon numero, praticamente poco meno del doppio rispetto agli atleti che invece partiranno da Rieti – saranno 48 i reatini – quasi a sottolineare una particolare simpatia dell’alto Lazio per la più partecipata delle manifestazioni sportive che si svolgono in Italia. Il totale dei podisti laziali al via tocca quota 3.615, mentre ai nastri di partenza si presenteranno in 16.700 (in rappresentanza di 115 Paesi) e fatti due conti si arriverà anche quest’anno alle centomila presenze con la non competitiva. Si parte e si arriva ai Fori Imperiali, all’altezza del Foro di Traiano e del Campidoglio; cambia però quest’anno il senso di marcia in fase di arrivo: contrariamente alle precedenti edizioni, si percorrerà Via dei Fori Imperiali lasciandosi alle spalle Piazza Venezia, con fronte al Colosseo. Altra novità sarà la partenza ad onde. Prima gli handbiker, che vedranno al via il plurivincitore Alex Zanardi, alle 8.35, poi la seconda alle 8.45 e la terza alle 8.51. Il tempo limite per chiudere la gara è di 7 ore e 30 minuti e, a quanto si vocifera, c’è aria di record per lo meno per la non competitiva di 4 chilometri che arriva al Circo Massimo.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da