24042024Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, musica, teatro e altro ancora....

CRONACA

A Civita Castellana si gira la fiction “La mafia uccide solo d’estate”

pifLunedì a partire dalle 8, il centro storico di Civita Castellana sarà protagonista delle riprese della fiction “La mafia uccide solo d’estate” . Per consentire lo svolgimento delle riprese in alcune zone del centro non sarà possibile circolare o parcheggiare. Queste sono le indicazioni precise: divieto di sosta con rimozione forzata, a partire dalle 8 del 23 maggio 2016 fino a fine riprese  nelle seguenti vie piazze ed aree: Parcheggio n. 2 Via Belvedere Falerii Veteres, Via Vinciolino (adiacente Liceo Artistico), P.zza Duomo, Via SS. Giovanni e Marciano, C.so Buozzi, P.zza San Clemente, Via Quintana, P.zza San Gregorio. Sarà istituito un divieto di circolazione dalle ore 10.00 del 23 maggio 2016 fino a  fine riprese  in P.zza Duomo, Corso B. Buozzi, P.zza San Clemente, Via Quintana, Via San Giacomo, P.zza San Gregorio nelle circostanze di tempo e luogo necessarie per consentire il posizionamento dei mezzi e le relative riprese cinematografiche.

Lettura contatori, Talete attiva la rilevazione fotograficaTalete quadrante-contatore-acqua

Talete informa gli utenti che, nella continua ricerca volta al miglioramento del servizio, ha attivato in tutti i comuni gestiti la rilevazione fotografica della lettura dei contatori, anche al fine di ottenere una georeferenziazione delle utenze che possa permettere un intervento più preciso ed immediato in caso di guasto e/o altra problematica legata al servizio idrico. Si chiede la massima collaborazione da parte di tutti gli utenti affinché tale procedura lavorativa avvenga nel migliore dei modi, per permettere alla Talete di avere una reale situazione dei consumi idrici. Il personale addetto sarà munito di tesserino identificativo della Talete S.p.A., recante il nome della società incaricata.

Corchiano intitola una strada a don Domenico Anselmi
Microsoft Word - FOTO con intestazione_2011.docMonsignor Domenico Anselmi, meglio conosciuto dagli abitanti di
Corchiano come don Domenico, sarà ricordato anche nella toponomastica del paese. Il consiglio comunale ha approvato l’intitolazione di un tratto della via Borgo Umberto, in particolare quello di fronte alla scuola secondaria di primo grado “dott. Carlo Urbani”, alla memoria di don Domenico, straordinaria e storica figura di uomo e sacerdote, parroco della comunità dal 1947 al 2003. Durante gli anni del suo ministero sacerdotale a Corchiano, don Domenico si è sempre adoperato per i più poveri e bisognosi, non trascurando mai bambini e giovani, verso i quali ha rivolto la sua grande attenzione come educatore, guida spirituale e promotore instancabile di momenti ludici, ricreativi e culturali. Inoltre, ha contribuito e favorito la realizzazione di importanti opere pubbliche e di carattere sociale e religioso, come il ponte delle rupi, che ha consentito negli anni sessanta del secolo scorso lo sviluppo urbanistico ed economico della comunità, l’oratorio e l’asilo parrocchiale. Così, i consiglieri comunali, ricordate la sua tenacia, umiltà e generosità, hanno deliberato “Via Mons. Domenico Anselmi, parroco di Corchiano (1947-2003)”. Un atto di riconoscimento per una vita spesa in favore di numerose generazioni di corchianesi.

Nuovo incontro di “Ingegneria, Innovazione e Futuro”

Oggi alle 15, al via la nuova edizione di “Ingegneria, Innovazione e Futuro”, un evento organizzato dagli studenti di Ingegneria Industriale e Ingegneria Meccanica dell’Università degli Studi della Tuscia – Enjoineering, con l’obiettivo di presentare casi reali di lavoro di ingegneri affermati in vari ambiti. Ingegneria, Innovazione e Futuro è un evento rivolto agli studenti delle scuole superiori che vogliono capire cosa è l’ingegneria attraverso storie e casi pratici; un pomeriggio in cui diversi ingegneri presenteranno il loro percorso professionale, spiegando concretamente il loro lavoro di tutti i giorni.  Si parlerà di fusione nucleare, ricerca, gestione di attrazioni, metodi numerici al servizio dell’ingegneria e di ingegneria al servizio del benessere. Appuntamento alle 15, presso la sede di Ingegneria Industriale, in Largo Università a Viterbo.

Comunicazione, premiati gli alunni dell’Itt Leonardo da Vinci di ViterboIT LAZIO Consegna attestato corso Comunicare la Comunicazione

Consegnati agli studenti dell’Istituto Tecnico di Viterbo gli attestati di partecipazione alla giornata sulla Comunicazione organizzata dalla Dipendenza Provinciale del Ministero dello Sviluppo Economico. Il progetto, denominato “Comunicare la Comunicazione”, incontra l’interesse delle scuole e in aprile ha permesso alle classi dell’Istituto Marconi di Latina e a quelle del’Istituto Tecnico Leonardo Da Vinci a Viterbo, di visitare e conoscere le attività del Ministero. Un’iniziativa che porta le istituzioni a contatto dei cittadini e che veicola una giusta informazione su temi a volte sconosciuti.

Acquapendente, via ai lavori per la frana in Via della Vittoria

Con l’approvazione del documento preliminare, il Comune di Acquapendente avvia l’iter procedurale per risolvere le problematiche relative alla frana che ha interessato Via della Vittoria tra novembre 2014 e marzo 2015. Con un quadro economico di spesa pari a 125mila euro, l’intervento si prefigge prioritariamente di soddisfare le esigenze di coloro che con l’emissione di apposita ordinanza sono state sgomberati dalle loro abitazioni in viale della Vittoria e di tre garage inagibili. L’intervento dovrà consentire di raggiungere tutti gli obiettivi, anche a discapito della vecchia viabilità esistente. Primo step previsto l’eliminazione del pericolo incombente sugli edifici per le precarie condizioni nei quali si trovano alcuni massi a seguito del crollo. Dopo un primo intervento di rimozione del terreno e dei massi franati si raggiungerà un livello di sicurezza che potrà consentire la revoca dell’ordinanza di sgombero almeno per alcune famiglie.

ECONOMIA
Integrazione e filiera al centro del progetto Unirete

maurizio-stirpeIntegrazione tra imprese, crescita dimensionale e sviluppo del concetto della filiera. Saranno questi i temi principali che verranno sviluppati quest’anno nel corso della seconda edizione di Unirete, il grande evento e opportunità di crescita e business per le imprese che si svolgerà al palazzo dei congressi dell’Eur il 9 e il 10 giugno organizzato da Unindustria. ”Quest’anno- spiega il presidente di Unindustria, MaurizioStirpe (nella foto), presentando l’evento nel corso di una conferenza stampa presso la sede di Finmeccanica – abbiamo deciso di puntare sul concetto di sviluppo e integrazione nel rapporto tra imprese e sul concetto di sviluppo della filiera. Cercheremo di spiegare che per noi la cosa importante è quella di lavorare insieme, per usare una metafora deve essere il risultato dell’orchestra che conta e non la performance del singolo”. “Nel corso dei lavori – aggiunge ancora Stirpe – ci focalizzeremo su quattro punti principali come il fattore dell’Industry 4.0, le scienze della vita, lo smart future, l’industria culturale, cinematografica e turistica”. Il presidente di Unindustria rimarca poi l’importanza dell’integrazione. “Il tema centrale sarà l’integrazione, la filiera, avere la capacità di saper lavorare bene insieme per realizzare prodotti notevolmente superiori, oltre al concetto che non potrà mancare nel futuro la crescita dimensionale”. “Oggi – conclude – per crescere dimensionalmente c’è la possibilità di integrarsi. Spesso stando assieme si può crescere dimensionalmente anche con le fusioni e questo credo sarà la strada del futuro”.

CULTURA

Per gli Speciali in Biblioteca, Carlo Serafini spiega Cesare Pavesecesare pavese

Il ritratto a tutto tondo di Cesare Pavese oggi a Gli Speciali in Biblioteca con Carlo Serafini (nella foto sotto) e il documentario “Cesare Pavese. Dialoghi sul mito e sulla poesia”. Il docente di letteratura italiana contemporanea Carlo Serafini torna in Biblioteca per omaggiare la figura di Cesare Pavese, di cui verrà proiettato un documentario diretto da Laura Vitali.  Carlo Serafini presenta il documentario “Cesare Pavese. Dialoghi sul mito e sulla poesia”, regia di Laura Vitali (Italia, 2004,30′),  risultato vincitore del primo premio come miglior film in concorso al Cinema e Letteratura Film Festival con Lina Wertmuller presidente di giuria. Il documentario descrive la produzione poetica e narrativa di Cesare Pavese e ripercorre la sua attività di traduttore della letteratura americana nell’Italia del dopoguerra attraverso le testimonianze di Fernanda Pivano, Edoardo Sanguineti, Stefano Giovanardi e  Bianca Garufi. E’ stato realizzato in collaborazione con il Centro Studi Cesare Pavese di Santo Stefano Belbo (Cuneo). 
biblioteca carlo serafiniCome già avvenuto l’anno scorso in occasione della presentazione su Tommaso Landolfi, Carlo Serafini affronterà la figura di Cesare Pavese fornendo un accurata presentazione della sua vita e della sua opera, delineando con la maestria che gli è propria, le differenti forme della sua produzione letteraria. Carlo Serafini, neo docente all’Università della Tuscia, ha insegnato Letteratura italiana contemporanea presso La Sapienza Università di Roma, dove attualmente è docente di Giornalismo culturale. Tiene corsi di scrittura all’Università de L’Aquila. Laureato in Giurisprudenza e Lettere contemporanee, dottore di ricerca in Italianistica, ha pubblicato articoli e saggi sui maggiori autori del Novecento. Del 2008 è “Il quinto comandamento. Studi su Federico Tozzi” (Vecchiarelli). E’ autore e consulente per Rai Educational. L’incontro si svolge nella Sala Conferenze, accessibile dal secondo piano di Viale Trento al civico 18/E.
Alla scoperta di Ferentoferento
Oggi alle 12 e alle 16, domani e domenica alle 10 e alle 16, l’associazione Archeotuscia, in collaborazione con il Comune di Viterbo e la Soprintendenza dei Beni Archeologici del Lazio, apre al pubblico l’area archeologica di Ferento, in cui si possono ammirare il teatro romano e i resti delle terme. Ingresso e visite a offerta libera. Info: www.archeotuscia.it ; 328/7750233; 339.1170592
Il linguaggio del corpo a Vetralla
Oggi alle 17, presso la Biblioteca Pistella (Via Brugiotti, 41 – Vetralla) il Circolo dei Lettori propone la conferenza di Angelo Russo sul tema “Segreti e fascino del linguaggio del corpo”. Ingresso libero.
Info: biblioteca@comune.vetralla.vt.gov.it – tel 0761 461272
A Canepina il concerto dei Dire Straits Legacy
Dire Straits LegacyStasera alle 21.30 grande musica a Canepina con il concerto dei Dire Straits Legacy, nell’ambito dei festeggiamenti in onore della patrona Santa Corona. Ingresso gratuito. Info: www.santacorona.it
“Civita Castellana il calcio nella storia”

Stampa

“Civita Castellana il calcio nella storia”. E’ il titolo del  libro scritto da Ugo Baldi e Massimiliano Mascolo che sarà presentato oggi  alle 18 nella sala convegni della Curia Vescovile. Nel volume composto da 184 pagine, corredato da 180 foto , che ripercorre la vita del calcio civitonico dal 1921 sino a nostri giorni, sono state riportati oltre ai racconti dei protagonisti, curiosità, formazioni, classifiche e i nomi degli 870 giocatori che hanno calcato il Madami. A tenere a battesimo l’iniziativa che è patrocinata dal Comune di Civita Castellana, sostenuta da alcune aziende locali e organizzata dalla Flaminia Calcio, Junior Football e Civita Castellana Calcio,  saranno presenti il presidente del Coni Lazio Riccardo Viola e il presidente del comitato regionale della Figc Melchiorre Zarelli. A fare gli onori di casa il vescovo Monsignor Romano Rossi, il sindaco Gianluca Angelelli, i due autori, insieme al giornalista di Rai 1 Fedele La Sorsa. Nel corso della presentazione saranno consegnati  i riconoscimenti agli ex  presidenti , che hanno guidato le società di calcio maschili e femminili a Civita Castellana, ai calciatori che hanno indossato la maglia rossoblù negli anni Cinquanta,  alle squadre della Polisportiva San Lorenzo, che hanno vinto i campionati di Terza e Seconda categoria tra gli anni Sessanta e Settanta.  Per l’occasione sarà presentata anche la nuova formazione del calcio femminile della Junior Football Civita Castellana e la seconda edizione del  torneo giovanile Casciani – Baccanari a cui prenderanno parte venti squadre che si disputerà a metà giugno .

All’Unitus il convegno “The forest of Tuscia”

“The Forest of Tuscia: conservation, management and products” è il titolo del convegno in programma oggi, a partire dalle 9.30, presso il Polo di Agraria (località Riello) dell’Università della Tuscia. Organizzato in collaborazione con A.U.S.F. (Associazione Universitaria degli Studenti Forestali) Napoli e Firenze con la coordinazione di A.U.S.F. Italia, l’evento ha lo scopo di far conoscere a 50 studenti provenienti da tutta Europa e da tutto il mondo, le ricchezze del territorio italiano in termini di biodiversità forestale e faunistica. Il convegno sarà seguito, nel pomeriggio, da un’escursione per mostrare ai ragazzi ciò di cui si è discusso durante l’incontro.

Incontro sulla neuropsichiatria infantile

Oggi, dalle 15 alle 17, presso l’aula magna della sede universitaria di Santa Maria in Gradi, incontro pubblico di valutazione finale del progetto “Promozione del successo formativo attraverso esperienze integrate”. L’iniziativa, nata nel 1997, rappresenta una realtà consolidata che mette in sinergia competenze e professionalità della neuropsichiatria da un lato e della scuola dall’altro ed è articolata in una serie di laboratori scolastici integrati, indirizzati alle classi con alunni o studenti seguiti dall’unità operativa Tutela della salute mentale riabilitazione dell’età evolutiva. I laboratori, guidati insieme da operatori della Asl e da insegnanti, hanno prodotto degli elaborati che sono esposti nella sala mostre dell’ateneo della Tuscia.

Torna a Orte San Sebastiano in Fiore

orte s.sebastiano in festaDopo il successo dello scorso anno con la decima edizione di San Sebastiano in Fiore, ad Orte l’evento organizzato dalla contrada San Sebastiano in collaborazione il Comune di Orte, l’associazione culturale VeraMente Orte, l’Ente Ottava Medievale, la Provincia di Viterbo e la Regione Lazio si rinnova e cresce nei numeri e nelle iniziative. Da oggi a domenica il caratteristico borgo medievale sarà animato dagli appuntamenti di San Sebastiano in Festa che avrà come indiscussi protagonisti il paese e il cibo, le tradizioni, i contradaioli ed il territorio. Porte aperte quindi non più solo alla primavera, ai profumi e ai colori dei fiori, ma a tutta una serie di iniziative turistiche, culturali, storiche, enogastronomiche e musicali, che offriranno ai visitatori la possibilità di conoscere, scoprire e gustare l’unicità del paese e delle sue numerose attrattive. A partire dalla straordinaria possibilità di accedere, per la prima volta, ad un locale del 1700, completamente restaurato nei minimi particolari, che da iniziale rimessa e mangiatoia per animali è stato riconvertito in uno spazio polifunzionale in cui sarà allestito un aperitivo a base di prodotti tipici del territorio. Dalla suggestiva piazzetta del Poggio, invece, prenderà vita un ricco mercatino di arti e mestieri, il percorso che conduce fino alla taverna della Civetta attraverserà l’Arco de’Pajacci che ospiterà, per l’occasione, una galleria d’arte con le opere dei numerosi artisti locali. Nella Taverna della Civetta, dove durante tutta la durata della manifestazione si potrà mangiare riscoprendo le antiche ricette della cucina locale, sarà visitabile una mostra fotografica e di costumi medievali che farà rivivere i trent’anni di storia della taverna. In programma oltre agli spettacoli degli sbandieratori e al concerto dei Soodores domani sera, le visite guidate ad Orte Sotterranea accompagnate da speciali degustazioni. Nei cunicoli etruschi che attraversano il sottosuolo del paese, infatti, si potranno assaporare i deliziosi prodotti locali offerti e presentati dalle migliori aziende agricole del territorio. Da segnalare, infine, nella giornata di domenica, la consueta disputa tra le migliori contradaiole che si sfideranno nella golosa competizione del Palio del carciofo ortano, un dolce molto somigliante alla più conosciuta torta di rose. Alle 11,30, inizierà la sfida a colpi di leccornie che culminerà, alle 18,30, con l’assaggio di tutti i dolci partecipanti. Per info su pacchetti turistici a disposizione dei visitatori: www.contradasansebastiano.it. www.ortecitta.it

A Montalto di Castro la sagra dell’asparagocanino asparagi

L’agricoltura e i prodotti di questo angolo della Maremma sono il fiore all’occhiello per Montalto di Castro e Pescia Romana, dunque è ormai una tradizione festeggiare il prezioso ortaggio divenuto nel tempo il principe della gastronomia locale: l’asparago. Un appuntamento che quest’anno giunge alla sua XIII edizione: tre giorni di festa che da oggi a domenica animeranno le strade di Montalto con degustazioni, spettacoli, musica e la tradizionale mostra mercato. La rassegna di questa importante specialità culinaria è incentrata sulla più antica tradizione maremmana, in cui i visitatori potranno assaporare prelibati piatti contraddistinti da questo ortaggio molto ricco dal punto di vista nutrizionale. Oggi alle 18 in via Aurelia Tarquinia l’inaugurazione. A seguire lo spettacolo degli sbandieratori della città di Capalbio. Alle 21,30, in piazza Giacomo Matteotti, si esibirà il gruppo musicale “Trio d’Autore”. Domani, alle 10, l’apertura della mostra mercato nelle vie del paese e, per tutta la giornata, intrattenimenti per bambini e tanta musica; alle 18 (piazza Giacinto Guglielmi) il saggio di flamenco “Pizzica e danza del ventre” con Elisa Anzellotti e a seguire balli di gruppo (Zumba) con Roberta Marziali. Alle 21,30 si terrà lo spettacolo musicale con i Millenium Band in piazza Giacomo Matteotti. Domenica  la sagra dell’Asparago Verde riaprirà alle 10 tra bancarelle, giochi gonfiabili, giostre, laboratori didattici, spazi ludici e il teatro dei burattini fino a tarda sera. Alle 12,30, con l’apertura dello stand enogastronomico, i visitatori potranno degustare i piatti tipici a base di asparago. Nel pomeriggio, alle 16,30, lo spettacolo con i cavalli: la contrada Madonna della Cava e l’associazione Cavalieri di Vulci hanno infatti organizzato il 2° trofeo “Memorial Stefano Nardo Di Maio” che si svolgerà presso il terreno di via Tito Livio. Alle 18 lo spettacolo “In giro in mongolfiera” (piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa) e fino alle 20, a piazza Giacomo Matteotti, doppio spettacolo con i Black Snake Moan (On Man Band) e i Dead Man’s Head (Garage Boggie Trio). Per concludere la tre giorni di festa, alle 21, a piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa seguirà inoltre lo spettacolo di cabaret con Paolo Ruffini. L’evento è organizzato dalla Pro loco di Pescia Romana con il patrocinio del Comune di Montalto di Castro e della Camera di Commercio di Viterbo.

Convegno sull’apprendimento permanente

Convegno del Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Viterbo oggi alle 9.30. presso la Sala Conferenze della Provincia di Viterbo. Sarà affrontato il tema delle nuove opportunità per l’apprendimento permanente dei cittadini, offerte dalla strutturazione di questa nuova istituzione scolastica che si configura già a livello normativo come rete territoriale di servizi, per effetto di accordi con scuole di II grado.

MUSICA

Grande successo a Nepi per il musical sulla vita di Giovanni Paolo II

giovanni paolo IIIl musical “Se mi sbaglio mi corrigerete” che si è tenuto a Nepi nel fine settimana appena trascorso, si è concluso con magnifico successo. La prima, esclusiva per le classi di scuola secondaria di 1° grado dell’’istituto comprensivo A. Stradella, è stata accolta con calorosi applausi, ricevuti da ragazzi tra gli 11 e i 13 anni. Al debutto erano presenti il sindaco di Nepi Pietro Soldatelli, il sindaco di Castel Sant’Elia Rodolfo Mazzolini, la preside dell’Istituto A. Stradella Patrizia Patrizi, il parroco di Nepi Padre Janusz Konopacki e il vescovo della diocesi di Civita Castellana, Monsignor Romano Rossi. Sold out anche le successive repliche. Attraverso la storia della vita di papa Wojtyla, condita con toccanti fermo immagini,  lo spettacolo ha cercato di inviare il messaggio di dare la giusta importanza all’amore nella vita e per la vita in ogni uomo, senza secondi fini. 

SPORT

La grande impresa dell’Old Rugby ViterboAnzio 1

Talvolta nello sport ci sono gesti che hanno la capacità di racchiudere lo spirito di un gruppo e di quello stesso sport molto meglio di mille parole. Quello che Giorgio, tallonatore della squadra Old Rugby Viterbo, ha compiuto ad Anzio nel corso di una partita del Torneo “Città di Nerone” è stato uno di questi. Giorgio non è un “professionista”: non lo è stato da giovane, a differenza di molti componenti la sua squadra. Nella vita è uno stimato sindacalista, ma sul campo, nonostante non sia un “professionista”, è parte di un gruppo, unito, determinato. E’ così che è toccato a lui di schiacciare in meta la palla del vantaggio sui Gladiatori Roma, dopo una estenuante mischia avanzante, dove ognuno dei componenti delle due compagini aveva profuso sino all’ultima energia, andandosi a conquistare l’ovale dalle mani di un compagno e facendosi spazio tra la selva di piedi e gambe, sino a poggiarlo nel fango del campo di Anzio, oltre la linea di meta. In quel gesto sportivo c’era racchiusa tutta la voglia di vincere, ma anche di fare gruppo, di divertirsi e di mostrare a se stessi e agli altri che, nonostante l’età e gli acciacchi, ci sei, sei “squadra” assieme agli altri; e se hai un gruppo come quello degli Old Rugby Viterbo, puoi ancora permetterti queste piccole soddisfazioni. La squadra di Viterbo, inserita in un vero e proprio girone di ferro assieme alle quotatissime squadre degli Allupins Prato e dei Gladiatori Roma, ha collezionato due vittorie, allungando così la striscia positiva che si protrae da un anno. Il resto, poi, è solo gioia di bere e mangiare fianco a fianco con coloro che hai buttato nel fango (o che ti ci hanno buttato) dieci minuti prima, e con cui sei amico. Questo è il rugby.

Gli appuntamenti del Walk in Tuscia 2016

walk in tuscia Torre Alfina 2016A Torre Alfina la quarta tappa del “Walk in Tuscia 2016”. Nonostante previsioni meteo non favorevoli, circa 100 appassionati ed irriducibili walkers si sono presentati ai via presso il bar della piazzetta del paese, con il solito entusiasmo dando vita ad una bellissima camminata su di un percorso che ha presentato numerose novità. Consueto ristoro a metà percorso ed alla fine della passeggiata, premio di partecipazione per tutti e ricca conviviale finale organizzata dai “Festaroli della Madonna del Santo Amore” e dall’Associazione “Il vento soffia ancora”. Domenica  a Tuscania quinto appuntamento del circuito, organizzata dal M.A.S.C.I.  con titolo “Tuscania di maggio”. Nel pomeriggio sarà possibile visitare gratuitamente con guida “la Tomba della Regina”. Ulteriori informazioni potranno essere chieste a Lorella (3477338163).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da