19052024Headline:

Differenziata, Viterbo ormai è un esempio

Il capoluogo della Tuscia lodato a Singapore per "intelligenza nella gestione dei rifiuti"

????????????????????????????????????

Filippo Bernocchi

“E mo que’ do’ lo butto? Sarà carta, plastica, secco o… beh se era vetro m’accorgevo…”. Anche se ormai da anni si fa la raccolta differenziata, non si può negare che spesso il cittadino si ritrova nel dubbio di decidere quale sia il contenitore giusto in cui gettare il rifiuto che ha in mano. Finalmente gli sforzi per una raccolta della spazzatura corretta vengono ripagati.  Non solo perché differenziando si ricicla e si fa un favore all’ambiente in cui si vive, ma anche perché Viterbo è stata una delle prime città italiane a dotarsi del sistema “Smartness in waste management”, che sarebbe a significare: intelligenza nella gestione dei rifiuti. Per questo e per l’ottima gestione del progetto, la Città dei Papi è una delle eccellenze italiane nella raccolta differenziata ed è stata quindi protagonista al “CleanEnviro Summit” di Singapore.

Nell’incontro di livello mondiale al quale hanno partecipato 18 Paesi tra cui Cina e Usa per discutere, esaminare e condividere soluzioni e innovazioni nella gestione dei rifiuti, la città di Viterbo è statarappresentata da una delegazione dell’Associazione nazionale comuni italiani (Anci). In particolare Filippo Bernocchi, delegato di energia e rifiuti, è intervenuto nella tavola rotonda del vertice raccontando e presentando i dati dell’esperienza positiva di Viterbo e degli altri comuni che hanno aderito allo “Smartness in waste management”. Un sistema che oltre a permettere una considerevole riduzione dei costi, garantisce trasparenza, accessibilità e tracciabilità di tutte le informazioni specifiche sulla raccolta differenziata e il riciclaggio. Ogni cittadino può monitorare e valutare costantemente i risultati degli sforzi che compie ogni giorno per differenziare i rifiuti. Rappresenta inoltre uno strumento di sviluppo dell’economia circolare che consente ai comuni aderenti di intervenire per promuovere e ridurre la produzione dei rifiuti.

“E’ un grande onore per me aver rappresentato l’Italia e le sue best practices nella gestione dei rifiuti in un summit internazionale così importante – spiega il delegato Anci -. Smartness in waste management è uno strumento indispensabile che fornisce agli amministratori un quadro chiaro e puntale sul ciclo dei rifiuti all’interno del proprio territorio, creando i presupposti per una loro più corretta valorizzazione”.

Anche il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti sottolinea l’importanza del vertice internazionale di Singapore e del sistema “Smartness in waste management”: “Un monitoraggio scientifico, aggiornato e trasparente delle performance ambientali è la chiave per comuni più sostenibili e pronti alla sfida dell’economia circolare. Credo che questo progetto sia una buona pratica italiana e possa essere uno strumento utile a disposizione dei comuni per indirizzare politiche pubbliche coerenti con la sfida che ci siamo posti come sistema Paese prima nell’accordo europeo di ottobre 2014 e poi con la storica intesa raggiunta alla Cop21 di Parigi”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da