03022023Headline:

Nascondeva la cocaina nelle mutande, per il giovane l’obbligo di firma

l 22enne dovrà presentarsi in questura quattro volte al giorno

Nascondeva dentro le mutande, un coltello e la cocaina da spacciare in pieno centro. Per questo, dopo una rocambolesca fuga a piedi, un giovane egiziano, residente a Viterbo, è stato arrestato dai carabinieri.

A finire in manette, lunedì sera, il 22enne K.M.Z.M. processato ieri per rito direttissimo davanti al giudice Roberto Colonnello.

Per il giovane è stato convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di firma quattro volte al giorno: il 22enne dovrà presentarsi mattina, pranzo, pomeriggio e sera negli uffici della polizia giudiziaria.

Ad arrestarlo, lo scorso lunedì, gli uomini dell’arma durante un servizio di controllo delle zone più a rischio della città, piazza San Faustino e piazza del Sacrario. Ed è stato proprio nel quartiere di San Faustino, da giorni tristemente agli onori di cronaca, che i carabinieri hanno notato il ragazzo comportarsi con sospetto.

Così l’inseguimento per via Marconi, via Matteotti e infine via Bianchi, dove il 22enne è stato fermato e arrestato. Con sé, ben nascosti nelle mutande, un coltello a serramanico e nove dosi di cocaina già confezionate e pronte per la vendita.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da