01022023Headline:

Il Comune di Viterbo perde la causa al Consiglio di Stato per l’ampliamento discarica

Ennesima soccombenza giudiziaria per il Comune

ex Sindaco Arena e rifiuti

Redazione, 26.11.22-

II Comune di Viterbo spende più soldi per pagamento spese di soccombenza nelle avventate cause che perde, anzichè preferire di utilizzarle per le esigenze dei Cittadini.

L’ultima “sconfitta” giudiziaria è venuta dalla sentenza del Consiglio di Stato che ha bocciato il ricorso sull’ampliamento della discarica.

Ieri è andata in scena la Seconda commissione del Comune molto battagliata tant’è che l’opposizione ha lasciato polemicamente i lavori quando si è appreso che il nuovo bando rifiuti va a costare 200mila euro in più. La gestione comunale del contenzioso amministrativo non andato a buon fine costa sino ad ora circa 50mila euro di cui 17mila per spese a favore della Regione Lazio nella fase davanti al Consiglio di Stato, nonchè quelle per per la soccombenza in primo grado al TAR e 30mila per la difesa del Comune.

Gestione insopportabile quella delle spese di assistenza e soccombenza per cause perse in partenza e promosse a suo tempo (ampliamento discarica) solo per fare pubblicità alla opposizione della Frontini nella passata Giunta Arena che, in verità, era poco propensa a ricorsi giudiziari.

Adesso, però, non è finita. E’ stato presentato un ricorso al TAR per la questione Talete, il cui esito positivo ha seri dubbi.

Conclusione. Il Comune di Viterbo tramite i suoi legali nelle cause che intraprende è più perdente che vincitore,

Conseguenza: sperpero denaro pubblico.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da