01022023Headline:

Per le ex Terme INPS c’è un’idea: centro riabilitazione ortopedica

Terme INPS, “Terme dei lavoratori”

Redazione

Viterbo,26-11-22

Il fallimento ad oggi di ogni possibile utilizzazione delle Terme ex INPS per vari motivi che recentemente sono stati scritti da questo giornale (vedi articolo del 2.11.22 ritiro progetto Federterme) rende vieppiù lontana la riapertura dell’impianto che tanto ebbe importanza negli anni 30 del secolo scorso.

Adesso, però, è spuntata un’idea, quella di Paolo Pelliccia, il commissario del Consorzio Biblioteche, che ritiene l’impianto termale dismesso utile per concretizzare un progetto tra qualche mese, quando la nuova giunta del Lazio esaminerà le proposte di lavori pubblici da mettere in cantiere.

Tra queste ci sarà l’ipotesi di Paolo Pelliccia di adibire le Terme Inps a centro riabilitativo ortopedico; una vasca che sia di supporto ai convalescenti per il recupero della mobilità dopo eventi traumatici o la cura di patologie degenerative.

Paolo Pelliccia

Creare un centro riabilitativo ortopedico non comporterebbe un uso eccessivo di acque termali, non andrebbe in “collisione” con le altre presenti realtà ricettive termali e creerebbe un servizio al cittadino necessitato di cure non solo viterbese, ma dell’intera Regione Lazio

L’idea è stata comunicata all’assessore Stefano Floris, che ha tra le sue deleghe il Termalismo e i Lavori pubblici. Senza sbilanciarsi, almeno per ora, Floris ha tuttavia incluso la proposta di Pelliccia tra quelle sottoposte ai tecnici regionali nell’ambito del tavolo tra il Comune di Viterbo e la Regione Lazio, che dovrà decidere la strada da intraprendere per dare nuova vita alla struttura termale.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da