20062024Headline:

Automobilista Senza Assicurazione: Quali Sono le Conseguenze?

Automobilista Senza Assicurazione: Quali Sono le Conseguenze?
La legge 990 sulla responsabilità civile autoveicoli, più conosciuta come legge sull’assicurazione RCA, è stata istituita dal legislatore il 24 dicembre 1969 e sancisce l’obbligatorietà della copertura assicurativa per ogni veicolo a motore e anche per le imbarcazioni. Girare senza assicurazione o con assicurazione auto scaduta espone l’utente inadempiente a rischi di vario genere, che diventano certezza di sanzioni in caso di un controllo da parte delle forze dell’ordine o se si causa un sinistro senza avere una copertura assicurativa.

Nonostante la pericolosità di questa inosservanza essa è più diffusa di quanto non si immagini. Eppure non mancano ottime compagnie assicurative con proposte interessanti come Conte.it, Assicurazioni Generali S.p.A., che offre polizze scontate nel caso di installazione della scatola nera sul mezzo da assicurare, Axa Assicurazione S.p.A, Allianz Direct, leader nella commercializzazione di assicurazione auto online e con informazioni commerciali dettagliate disponibili a questa pagina. L’elenco completo delle compagnie autorizzate a operare in Italia è disponibile sul sito dell’ANIA, l’Associazione Nazionale delle Imprese Assicuratrici.

Si tenga conto che il settore assicurativo è da sempre fonte di interesse anche di istituti bancari del calibro di Mediolanum o Banca Intesa, per citarne alcuni, che hanno creato apposite aree commerciali dedicate ai loro prodotti assicurativi.

Tuttavia, nonostante la ricchezza dell’offerta gli utenti che circolano senza assicurazione auto non mancano. Secondo le stime del presidente dell’IVASS (l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni) Luigi Federico Signorini, a girare senza copertura, in Italia, è circa il 6% degli automobilisti, pari a circa 2.600.000 di utenti, con danni economici anche per l’erario. Vediamo a cosa vanno incontro in caso di controlli.

Sanzioni amministrative.

• Multa da un minimo di euro 866,00 a un massimo di euro 3.464,00, però se si assicura la vettura tra il 16° e 30° giorno dopo la scadenza della precedente polizza, l’importo della multa viene dimezzato.
• In caso di recidiva la multa raddoppia: da 1.732,00 a 6.928,00 euro e sospensione della patente da 1 a 2 mesi.
• Decurtazione di 5 punti dalla patente.
• Sequestro del mezzo; potrà venire dissequestrato se il trasgressore attiva la copertura assicurativa, paga la multa e le spese di trasporto del mezzo sequestrato. In caso di recidiva, anche dopo il pagamento della sanzione, il mezzo rimane in condizione di fermo amministrativo per 45 giorni.
• Nel caso in cui il conducente esibisca documenti assicurativi falsi o contraffatti scatterà anche la sospensione della patente di guida per un anno.

Se un conducente privo di assicurazione auto causa un sinistro, oltre alle sanzioni elencate, dovrà anche risarcire di tasca propria gli indennizzi e le eventuali riparazioni. In realtà i danneggiati vengono risarciti dal Fondo di garanzia per le vittime della strada che poi si rivarrà su chi ha causato l’incidente recuperando, se necessario, la somma in modo coattivo. Il Fondo di garanzia per le vittime della strada è un organismo che comprende figure istituzionali e non e si finanzia mediante un prelievo del 2,5% su tutti i contratti RCA attivi. L’importo viene girato al fondo direttamene dai dealer assicurativi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da