26022024Headline:

Viterbo, sarà “città proibita” secondo il verbo della Frontini

Viterbo non "citta ospitale", ma "proibita"

La Giunta comunale di Viterbo

di Andrea Stefano Marini Balestra

Viterbo,11.12.23

Viterbo sarà come Pechino, dove esiste la ben nota Città proibita, cioè solo in quella zona dove solo poteva circolare l’imperatore, il popolo escluso.

Secondo i “piani” della Giunta il centro storico di Viterbo resterà aperto ai soli residenti, gli altri fuori. Ma, forse non sa la Frontini, che entro le mura di Viterbo vivono si e no cinqueseimila abitanti, per lo più di origine straniera che occupano le case lasciate dai viterbesi in fuga dal centro della loro Città proprio per le decisioni folli prese negli ultimi anni a “favore” del centro storico.

E’ ormai chiaro il disegno politico di favorire palazzinari e centri commerciali in luogo del restauro di antiche residenze e difesa del commercio di prossimità. Quindi, secondo i “programmi” previsti dal Comune potranno entrare entro le mura soltanto il 10% della popolazione iscritta all’anagrafe, tutti gli altri fuori. Non sappiamo quanti fossero i cinesi di Pechino ammessi alla Città proibita, ma di certo, vista percentuale enorme della popolazione cinese, certamente di più.

Secondo la Giunta, Viterbo centro, sarà praticabile solo da pochi, per gli altri varra l’extra omnes.

Siamo viterbesi ma ” C’aimme a fa”, come cantava in napoletano Renato Carosone, se oggi siede nel più alto scranno del comune di Viterbo una fantasista, una visionaria una dilettante di politica !

E’ stata colpa nostra avercela messa, ma adesso è nostro dovere operare perchè se ne vada al più presto prima di compiere la distruzione totale della Città di Viterbo.

Siamo intesi ?

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da