22042024Headline:

Quando un divieto è ridicolo, non viene osservato. In p.zza S.Maria Liberatrice parcheggio come prima

Redazione

Viterbo,2.3.24

Si sa, non si può mandare all’insu ed altrettanto non parcheggiare un veicolo, dove sia possibile.

La ridicola ordinanza Comunale dell’estate scorsa aveva proibito la sosta di auto nella piazza antistante la Chiesa della Trinità, consentone solo l’utilizzo per i pedoni.

Adesso, mentre di pedoni non se ne vede l’ombra (ma chi passeggia in una piazza deserta !), sono tornate le auto a riempire il prezioso spazio urbano.

Era inevitabile. Nella zona esistono attività quali un’Agenza di assicurazioni, un’istituzione universitaria, un centro di assistenza sociale per non parlare degli abitanti delle case ex popolari, quindi, necessità di sosta per tutti i veicoli anche di coloro che si recano a funzioni religiose nella Chiesa della Trinità che è una parrocchia.

Colui che ha immaginato essere piazza S.Maria Liberatrice una zona pedonale, ha dimostrato non conoscere Viterbo, anche se purtroppo fa parte della Giunta.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da