23062024Headline:

Nato morto il progetto della Provincia “Porta d’Italia” a nord del Lazio

Civitavechia, capoluogo ?

di Andrea Stefano Marini Balestra

Viterbo,13.5.24

Soltanto Pietro Tidei, il focoso sindaco di Santa Marinella più noto per le performances amatorie, crede nella creazione di una nuova provincia nel litorale nord del Lazio.

Lui, dopo essere stato sindaco della Città di Civitavecchia e parlamentare, ha da sempre manifestato gran “dispitto” per il fatto che questi questi comuni facciano parte della Città Metropolitana di Roma, per cui, i relativi sindaci sono inferiori per importanza rispetto quello di Roma.

Da qui l’idea sfolgorante del Tidei di creare una nuova Provincia, quindi forse asprirare a diventarne il Presidente.

Da principio sembrò che oltre 12 comuni del litorale e delle colline della Tolfa (paese di origine della famiglia Tidei), nonchè dell’aerea attorno al Lago Bracciano e della provincia di Viterbo potevano aver preso in considerazione la sciagurata proposta di scissione da Roma e Viterbo, ma poi, via via, resesi conto i loro amministratori della assurda proposta, si sono tirati indietro.

Hanno lasciato solo Fiumicino e Civitavecchia a contendersi il “titolo” di capoluogo nella logica che il primo è famoso nel mondo per il suo aeroporto e conta più residenti, mentre il secondo vanta l’antica tradizione di porto di Roma, oggi massimo scalo croceristico del Mediterraneo.

Mai è stato interessato il comune di Montalto di Castro,solo tiepidi quelli di Monte Romano e Tarquinia per nulla interessati uscire dalla Provincia di Viterbo e seguire le mire scissionistiche da Roma degli altri., Adesso che praticamente si sono sfilati praticamente tutti e restano in “corsa” quelli del litorale: Cerveteri, Ladispoli, Fiumicino, Santa Marinella e Civitavecchia.

Tidei, si sente sicuro che altri comuni, dopo le prossime elezioni amministrative, si facciano avanti, ma, per questi comuni chiamati al voto il prossimo giugno, non appare alcun programma elettorale di partecipazione alla nuova provincia che stato messo all’ordine del giorno.

Più di un sindaco, si è reso conto che creare un altro ente amministrativo intermedio con la Regione, provoca costi e non un valore, perchè comunque, per una piccola realtà comunale. far parte dell’area della Città metropolitana di Roma, costituisce qualcosa di importante ed unico.

Roma, è la capitale del mondo.

Tidei, probabilmente resterà da solo, forse solo accompagnato da pochi per realizzare il sogno di vedere distaccata da Roma la città di Santa Marinella da lui oggi amministrata, amichevolmente chiamata “Perla del Tirreno” quando una volta era luogo di villeggiatura del generone Romano, ma, oggi, in realtà, rimasta solo un dormitorio di Roma.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da